Emergenza Ucraina - Comune di Pegognaga (MN)

archivio notizie - Comune di Pegognaga (MN)

Emergenza Ucraina

 

Accoglienza cittadini ucraini
Il Comune di Pegognaga, in collaborazione con l’azienda Socialis, si sta attivando per affrontare al meglio la gestione dell'accoglienza e assistenza alla popolazione ucraina in fuga dalla guerra.

Tutte le persone disponibili ad ospitare profughi ucraini presso la propria abitazione o presso alloggi di proprietà vuoti e abitabili sono invitate a contattare la Caritas Diocesana di Mantova. per ottenere informazioni e indicazioni a supporto dell’accoglienza.

La Caritas Diocesana è operativa nella gestione della logistica dei profughi ucraini ed è raggiungibile telefonicamente al numero 0376323917 o alla mail segreteriacaritas@diocesidimantova.it

Informiamo inoltre i cittadini che hanno già accolto persone o famiglie provenienti dalle zone di guerra che è necessario compilare l'allegata dichiarazione di ospitalità a cittadini extracomunitario (1 per ogni persona ospitata) da consegnare all'ufficio protocollo del Comune di Pegognaga per gestire il monitoraggio dei profughi e garantire il supporto ad un’adeguata assistenza sanitaria.

Infine segnaliamo che l’Anci aderisce alla campagna straordinaria di raccolta fondi in soccorso alla popolazione ucraina lanciata da Croce Rossa Italiana, Unicef e Unhcr con il sostegno di RAI per il Sociale.  Inviando un semplice sms o con una chiamata da rete fissa al numero 45525 sarà possibile dare un contributo concreto al lavoro che le principali organizzazioni umanitarie e con loro migliaia di volontari stanno già svolgendo ai confini dell’Ucraina. I fondi raccolti saranno destinati a fornire alle famiglie ucraine protezione, rifugi, coperte, cure mediche, acqua potabile, kit per l’igiene personale e supporto psicologico.

 


Piattaforma per richiedere il contributo di sostentamento

 

Il dipartimento per la Protezione Civile ha attivato la piattaforma per inoltrare le richieste del contributo di sostentamento. Come indicato, la misura è riconosciuta a coloro che hanno reperito in Italia “una sistemazione autonoma, anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti” ed è riconosciuta “per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea”. Per accedere alla piattaforma, per verificare tutte le condizioni e le modalità di accesso al contributo è possibile collegarsi al seguente link: https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it/#/

 


Regione Lombardia, in attuazione dell'Ordinanza del Capo del Dipartimento nazionale della protezione civile n. 872 del 4 marzo 2022, ha avviato una manifestazione di interesse finalizzata ad assicurare l'ospitalità delle persone provenienti dall'Ucraina nelle strutture ricettive presenti sul territorio regionale, qualora non sia possibile l’accoglienza tramite le misure ordinarie del CAS (Centro di Accoglienza Straordinario) o del SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione), messe a disposizione dalle Prefetture - Uffici Territoriali del Governo. A questo scopo, Regione Lombardia e le Associazioni di categoria (Confindustria Lombardia, Confcommercio Lombardia, Confesercenti regionale della Lombardia), hanno siglato un accordo al quale le strutture ricettive possono aderire. Maggiori informazioni e modalità di accesso sul sito BandiOnLine di Regione Lombardia.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (181 valutazioni)